Sì alla ingiunzione di consegna dei contratti bancari

Una pronuncia sicuramente interessante quella del Tribunale di Verona (d.i. 2314/2016 del 28 giugno 2016) che ingiunge la Banca Popolare di Vicenza a consegnare al cliente consumatore la documentazione richiesta. Il ricorrente, basandosi sugli articoli 117 e 119 Testo unico bancario che prevedono rispettivamente la forma scritta dei contratti bancari ed il dovere degli istituti di credito di esibire, su istanza, i documenti richiesti, ha ottenuto un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo contenente, peraltro, la condanna alle spese della banca, calcolate su un valore indeterminabile della controversia.
Il provvedimento rafforza la tutela di quei contraenti che, ritenendo di aver subito dei comportamenti illegittimi da parte dell’istituto di credito, richiedono la documentazione relativa al proprio rapporto per poterla esaminare dai consulenti tecnici di parte.
Su questo punto va ribadita la necessità di predisporre una azione adeguata e multisciplinare: numerose sono infatti le pronunce dei Tribunali che, censurando le azioni generiche e talvolta grossolane, condannano la parte alle spese per lite temeraria (Tribunale di Padova, ordinanza del 17 febbraio 2015).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *