Nuove misure per il settore dei servizi da parte della commissione europea

Oggi la Commissione Europea ha presentato un pacchetto di misure per imprese e professionisti che offrono servizi.
Le misure proposte sono dirette a facilitare i prestatori di servizi nell’adempimento delle formalità amministrative e ad aiutare gli Stati membri a individuare le prescrizioni eccessivamente onerose per i professionisti che operano a livello internazionale o transfrontaliero.
Le quattro iniziative concrete adottate oggi dalla Commissione sono:
Una nuova e-card europea dei servizi – Una procedura elettronica semplificata per i prestatori di servizi al fine di espletare le formalità amministrative necessarie per fornire servizi all’estero.
Valutazione della proporzionalità delle norme nazionali sui servizi professionali – La Commissione propone di razionalizzare e di chiarire il modo in cui gli Stati membri sono tenuti a sottoporre a un esame di proporzionalità globale e trasparente le norme nazionali sui servizi professionali prima di adottarle o di modificarle.
Orientamenti per le riforme nazionali in materia di regolamentazione delle professioni – La Commissione offre degli orientamenti sulle esigenze nazionali di riforma della regolamentazione dei servizi professionali con elevate potenzialità di crescita e di occupazione. Gli Stati membri sono invitati a valutare se le prescrizioni per l’esercizio della professione rispondono agli obiettivi nazionali di politica pubblica perseguiti.
Migliore notifica dei progetti di norme nazionali sui servizi – La Commissione propone di perfezionare il meccanismo per notificare alla Commissione i progetti di norme nazionali sui servizi, consentendo così ad essa e agli altri Stati membri di esprimersi, al fine di rendere il processo più rapido, efficace e trasparente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *