Il Tar del Lazio sospende contributo permesso di soggiorno

Il consiglio di stato sospende la sentenza del tar lazio, che aveva annullato il decreto ministeriale concernente il contributo per il rinnovo e il rilascio del permesso di soggiorno

Il 14 settembre il consiglio di stato ha accolto con decreto il ricorso proposto dalla presidenza del consiglio dei ministri, dal ministero dell’interno e dal ministero dell’economia e delle finanze, contro la cgil (confederazione generale italiana del lavoro) e l’inca (istituto nazionale confederale di assistenza – cgil) e ha sospeso l’esecutività della sentenza del tar per il lazio, sede di roma, sez. Ii quater, n. 6095/2016.
Sul punto, il ministero dell’interno ha trasmesso la circolare n. 400/a/2016/12.214.5 del 16 settembre 2016, invitando le questure a subordinare il rilascio delle autorizzazioni alla verifica dell’avvenuto pagamento del contributo, anche per quelle domande presentate prima del 14 settembre 2016 e non ancora definite con il rilascio del permesso di soggiorno.
Fino alla decisione sul merito, pertanto, viene reintrodotto il contributo in oggetto, nella misura già prevista.
Per vedere il decreto: clicca qui
Per vedere la circolare: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *